EFM5 – (nr.1 /anno 2006)

In questa sessione potrà acquistare il numero completo del magazine EFM in versione cartacea da lei selezionato. Procedendo con l’acquisto, verrà dunque rindirizzato alla pagina per l’inserimento dei dati postali utili all’evasione dell’ordine oltre i dati fiscali per la trasmissione della fattura relativa al suo acquisto. Una volta finalizzato l’ordine, provvederemo a farle pervenire la merce ordinata, presso l’indirizzo postale indicato, entro 4/5 giorni lavorativi dal momento della ricezione dell’ordine.

 

50 disponibili

EFM5 – (nr.1 /anno 2006)

29,90

Scarica sommario

 

Magazine EFM n. 5 (n.1 – anno 2007), edizione completa acquistabile esclusivamente in versione cartacea.

 

Ed AQUATILIA ed EUROFISHMARKET continuano. Continuano grazie a tutti Voi associati ed abbonati che ci state credendo. Perché siete Voi a scrivere e a fare questo periodico. Voi con tutti i vostri problemi, dubbi, proteste, progetti e soprattutto ricerche e sviluppo: EUROFISHMARKET vuole promuovere il lavoro di tutti coloro che si impegnano in tal senso. Coloro che al di là degli obblighi di legge si danno da fare per migliorarsi e migliorare questo difficile settore. Sì, perché AQUATILIA si sta attivando su molti fronti per fare, secondo le sue possibilità, formazione ed informazione a tutti i livelli. Molti esponenti del mondo universitario, Istituzioni, e vari esperti stanno rispondendo al nostro appello e stanno collaborando attivamente. Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali sta utilizzando sempre più AQUATILIA come un punto di riferimento per il settore ittico. E l’approvazione, da parte del MIPAF medesimo di un progetto di ricerca relativo all’identificazione delle specie ittiche è una delle conferme. Anche la Fishery Industries Division della FAO, dopo essersi associata ad AQUATILIA, sta attivamente collaborando su diversi progetti: primo fra tutti l’uscita di una enciclopedia multimediale di tutte le specie ittiche commercializzate sul mercato europeo in inglese e francese, mentre l’edizione in Italiano potrebbe essere edita da FAO-AQUATILIA a livello nazionale. AQUATILIA si sta confrontando anche con le Associazioni dei Consumatori, sta seguendo con attenzione i problemi dei piccoli e grandi produttori, non trascura il mondo della pesca, perché vogliamo ascoltare tutte le parti in causa. Gli articoli presenti in questo numero di cercano di toccare argomenti molto diversi tra loro per suscitare l’interesse del maggior numero di lettori. Per finire, AQUATILIA cercherà di essere sempre in prima linea partecipando a fiere, convegni, corsi di formazione, progetti. Speriamo che questo secondo numero di EUROFISHMARKET Vi possa piacere ancora più del primo.

 

“La responsabilità principale per la sicurezza degli alimenti incombe all’operatore del settore alimentare”: questa è la novità principale del nuovo pacchetto igiene entrato in vigore il primo gennaio 2006 …ma l’operatore del settore ittico è davvero pronto ad assumersi in pieno tale responsabilità? Se lo chiede Eurofishmarket in questo numero ricco di inchieste e con un dossier interamente dedicato all’importanza di una corretta analisi del rischio. Quest’ultima è fondamentale  per garantire la propria produzione sia dal punto di vista sanitario che qualitativo eppure viene ancora molto sottovalutata. A dimostrazione di ciò Eurofishmarket ripropone il problema dei molti additivi non dichiarati nei prodotti ittici freschi, di accumulatori di freddo non conformi utilizzati durante le fasi di trasporto, delle molte etichette non corrette o approssimative sui prodotti ittici  trasformati , di una corretta identificazione di specie quando il pesce è lavorato in tranci e filetti, della  scorretta indicazione della percentuale di glassatura, dell’importanza del monitoraggio degli inquinanti e contaminanti ambientali che possono compromettere la salubrità del pescato….Eurofishmarket analizza tutti questi aspetti, fotografa la realtà dei fatti e cerca , attraverso la ricerca e la formazione, di metterli in linea con ciò che richiede la normativa e che soprattutto con ciò che consentirebbe al settore di gestirsi in modo migliore aumentando il valore qualitativo dei prodotti e diminuendo ai minimi termini il rischio. Le parole chiave restano dunque sempre ricerca e formazione. Solo operatori e controllori preparati potranno svolgere correttamente il ruolo a cui ci richiamano i nuovi regolamenti comunitari. Eurofishmarket resta in prima linea in questa battaglia e chiede a tutti i suoi sostenitori di continuare a darle voce.

50 disponibili

Categoria: