EFM 23 – (nr 1 – anno 2015)

Condividi il prodotto su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

In questa sessione potrà acquistare il numero completo del magazine EFM in versione cartacea da lei selezionato. Procedendo con l’acquisto, verrà dunque rindirizzato alla pagina per l’inserimento dei dati postali utili all’evasione dell’ordine oltre i dati fiscali per la trasmissione della fattura relativa al suo acquisto. Una volta finalizzato l’ordine, provvederemo a farle pervenire la merce ordinata, presso l’indirizzo postale indicato, entro 4/5 giorni lavorativi dal momento della ricezione dell’ordine.

 

30 disponibili

EFM 23 – (nr 1 – anno 2015)

29,90

 
MAGAZINE EFM N. 23  (N.1 – ANNO 2015).
EDIZIONE COMPLETA ACQUISTABILE ESCLUSIVAMENTE IN VERSIONE CARTACEA

 

Scarica sommario

 

EDITORIALE

Eurofishmarket non poteva non dedicare, in periodo di EXPO, ad una delle principali protagoniste del mercato internazionale, ossia alla Cina, il dossier di questo numero. Una Cina sempre più interessata ai nostri prodotti agroalimentari ma anche ad esportare e fare conoscere  i suoi. Una Cina sempre più presente attraverso le attività di ristorazione in tutta Europa ed i suoi piatti tradizionali ma anche con una rete crescente di ingrossi, Cash&Carry e negozi dove ai prodotti di importazione cinese si stanno aggiungendo sempre più quelli delle grandi marche italiane oltre a produzioni fatte fare in Europa. Le nuove generazioni di cinesi si stanno adeguando sempre di più ai gusti europei e sono anche sempre più attente anche al rispetto delle nostre normative. Difatti i nuovi proprietari della maggioranza delle attività cinesi di oggi sono le nuove generazioni che hanno studiato in Europa e sono cresciute nel nostro continente. L’approfondimento condotto da Eurofishmarket ha rilevato numerose non conformità ancora sul prodotto ittico cinese di importazione soprattutto per quanto riguarda l’etichettatura ma anche molte innovazioni ed una gestione sempre più attenta ed europea del prodotto. Probabilmente anche il fatto che sono sempre più i clienti non cinesi a comprare all’interno dei loro ingrossi e dei loro negozi ha contribuito a questo avanzamento. Dunque,  il settore dei prodotti alimentari extracomunitari in generale e dei prodotti ittici in particolare, offrono un valido campo anche per trovare occupazione per tutte le figure professionali specializzate nell’ambito dell’ispezione e dei controlli. In EXPO si è purtroppo sentito poco parlare di prodotti ittici e di quanto i vari Paesi del mondo stanno facendo in questo settore dalla produzione alla trasformazione all’educazione consapevole. Fondamentale sarà per la crescita ed a volte la sopravvivenza di alcune produzioni ittiche la creazione e lo sviluppo di collaborazioni tra Paesi per un controllo ed una sorveglianza sempre migliori da parte delle Autorità competenti, per contrastare sempre meglio la concorrenza sleale che oggi sta fortemente danneggiando numerose referenze ittiche (uno degli esempi più eclatanti è il tonno a pinne gialle) e per premiare i produttori che si impegnano quotidianamente nel rispetto della sostenibilità e della ricerca e sviluppo dei loro prodotti. Fondamentale sarà infatti puntare su produzioni ittiche con maggiori plus ed una filiera più corta e che possano garantire dei margini equi a tutti gli attori della filiera.

30 disponibili