Ho letto e accetto la privacy policy

Seguici su:       

eurofishmarket - magazine & books






Il punto di riferimento per i professionisti che si interessano di prodotti ittici.

Entra

Le pubblicazioni di Eurofishmarket.


Entra

Soluzioni e risposte dal mondo dei prodotti ittici.

Entra

In Primo Piano


L’Ombrina che non c’era: l’intervista

foto articolo
Riportiamo una breve estratto dell'intervista condotta da Eurofishmarket nei confronti del dott. Andrea Novelli, Amministratore unico dell'azienda Ittica Caldoli e pubblicata nel mese di aprile sul magazine "Eurofishmarket" n.27. Abbiamo raccolto maggiori informazioni sul perché della loro scelta di allevare proprio l'Ombrina atlantica in Italia e sullo stato dell'arte di questo loro interessante progetto.
L’Ombrina atlantica / ex Ombrina ocellata (Sciaenops ocellatus) è originaria del Golfo del Messico, in particolare delle zone costiere e degli estuari nel sud degli Stati Uniti d’America.
Da alcuni decenni viene allevata con successo in diversi paesi del mondo ed importata in modeste quantità in Italia.
Oggi viene prodotta anche in Puglia, alle pendici del Gargano, in un areale dove la macchia mediterranea si protende verso il mare tra i laghi di Lesina e Varano ed è disponibile come prodotto ittico nazionale commercializzato con il brand “Ombrina rossa del Gargano”.

» Leggi l'abstract
» Leggi tutto l'articolo



Obbligo dello stabilimento in etichetta: si esprime il MIPAAF

foto articolo
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali nel comunicato stampa del 06.04.2018 risponde ai dubbi circolati in merito al fatto che il provvedimento in questione fosse effettivamente valido oppure da disapplicare poiché in contrasto con la normativa europea precisando che: “il decreto per l'obbligo dello stabilimento in etichetta è pienamente in vigore.
[…] In merito alle procedure di notifica all'Unione Europea, il governo ha tempestivamente risposto alla Commissione, opponendosi alla irricevibilità della notifica e argomentando le ragioni della sua piena correttezza: essa rientra nel modello dell'articolo 114 de TFUE, in quanto finalizzata a mantenere nel nostro ordinamento una disciplina previgente (quella del 1992) per ragioni di tutela della salute pubblica.
Questa interlocuzione con la Commissione è ancora in corso, il decreto è pienamente in vigore e il Governo conta di risolvere in modo positivo la vicenda.»

» Leggi comunicato stampa



Biotrasformazioni in ambito mangimistico

foto articolo La natura è continua fonte di ispirazione per le attività umane, e l'acquacoltura non sfugge a questa regola.
Diverse innovazioni e strategie che ruotano intorno al mondo dell’acquacoltura sono infatti prese in prestito da ciò che accade nell'ambiente.
La mangimistica per esempio parte dalla dieta che i pesci naturalmente assumono durante il loro ciclo vitale, con lo scopo di raggiungere una qualità superiore del pesce, che a sua volta si declina in una migliore salute del pesce stesso e del consumatore finale.
In questo senso, l'introduzione di nuove tecnologie nel campo della mangimistica è di straordinaria importanza per lo sviluppo futuro del settore, soprattutto quando parliamo di acquacoltura italiana.
Un aspetto tipico dei processi naturali è quello di funzionare secondo cicli chiusi: non esiste il concetto di rifiuto.
Per questo motivo l’introduzione di biotrasformazioni che coinvolgano l'uso di fonti rinnovabili è una sfida che coinvolge moltissimi processi produttivi, compresa la mangimistica.
All’interno della sempre più diffusa bioeconomia circolare, le biotrasformazioni hanno un ruolo chiave per ridurre l’impatto ambientale delle attività umane, promovendo processi più sostenibili.
Nel settore della bioeconomia circolare questo elemento è di vitale importanza, e per questo motivo questo aspetto è alla base di MYSUSHI, il progetto di ricerca scientifica supportato da Fondazione Cariplo che vede il coinvolgimento dall'Università di Milano-Bicocca e dall'Università dell'Insubria con lo scopo di realizzare formulazioni mangimistiche a partire da scarti industriali e agricoli.
La biotrasformazione al centro del progetto consiste nell’utilizzo di microrganismi per la conversione di un sottoprodotto della sintesi del biodiesel in nutraceutici fondamentali per le componenti mangimistiche, quali gli omega-3.
Molteplici attori della filiera ittica tra cui anche la società Eurofishmarket, sono stati coinvolti sin delle prime fasi di progettazione di MYSUSHI, al fine di indirizzare al meglio il piano sperimentale e incontrare le richieste degli operatori del settore. La fruttuosa collaborazione tra aziende e Università è funzionale alla trasformazione dei risultati della ricerca scientifica in un reale vantaggio competitivo per il settore.
Per riuscire effettivamente a sviluppare un processo che sia sostenibile ma anche applicabile al mondo dell’acquacoltura italiana, principio fondante del progetto MYSUSHI è la strategia europea Responsible Research and Innovation (RRI).
Abbiamo quindi bisogno anche del supporto e del confronto con tutti gli attori del sistema, dagli specialisti del settore al grande pubblico: se volete far parte di questo progetto innovativo e multidisciplinare contattateci a info@mysushibiotech.com

» Leggi di più



Additivi alimentari: ne parla l'Avvocato Cesare Varallo

foto articolo
Il prossimo convegno organizzato da Eurofishmarket, Laboratorio Rocchi e Tecnoconsult group dal titolo: "Approfondimenti, casi pratici e confronti in tema di Additivi alimentari" con relatore l'Avvocato Cesare Varallo si terrà il 12 Giugno 2018 a Savignano sul Panaro (MO).
L'incontro è destinato in particolare ai responsabili di piattaforme distributive, controllo qualità, vendite, sistema di autocontrollo aziendale.
Un aggiornamento dedicato ad un riepilogo della legislazione che regola l'utilizzo degli additivi nei prodotti alimentari, la disciplina sanzionatoria, ma soprattutto all'esposizione di casi pratici e relativi esiti, unitamente al commento delle principali criticità rilevate su tutto il mercato nazionale ed europeo.
Nel pomeriggio è prevista una tavola rotonda con ampio dibattito, discussioni, approfondimenti, esempi pratici aperta a tutti i partecipanti.

» Scarica locandina evento



Posticipazione del convegno del giorno 11 maggio a venerdì 28 settembre 2018

foto articolo Comunichiamo a tutti gli interessati al convegno previsto per venerdì 11 maggio 2018 dal tema "Aggiornamenti sulla normativa alimentare: etichettatura nutrizionale, claims ed aspetti sanzionatori, il controllo ufficiale, il suo valore probatorio ed il diritto di difesa" che lo stesso è stato rimandato a venerdì 28 settembre 2018.



Tonno Rosso: disposizioni per il sistema circuizione (PS)

foto articolo Emanato il Decreto Ministeriale 4 maggio 2018 "Disposizioni urgenti in materia di cattura bersaglio del tonno rosso con il sistema - Circuizione ( PS )" che, fermi restando i massimali di cattura assegnati al sistema “circuizione-PS” di cui all’articolo 1 del Decreto n. 8876 del 20 aprile 2018 (recante la ripartizione dei contingenti nazionali di cattura per il triennio 2018-2020), con decorrenza dall'annualità 2018 dichiara che possono essere autorizzate ulteriori 3 (tre) imbarcazioni, in aggiunta a quelle di cui in Allegato 1 al Decreto di cui sopra, a condizione che le stesse siano in grado di soddisfare i requisiti tecnico-amministrativi previsti.

» Scarica decreto



Rossetto: adottato il piano di gestione

foto articolo Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il DM del 28-12-2017, recante Adozione del Piano di Gestione per la pesca del rossetto (Aphia minuta) nel Compartimento marittimo di Manfredonia con l'utilizzo della sciabica da natante, in deroga alla dimensione minima della maglia della rete e della distanza dalla costa - Reg.(CE) n.1967/2006, articoli da 9 a 13.

» Scarica decreto



Etichettatura: il D.Lgs. 109/92 va del tutto in pensione?

foto articolo Viste le numerose richieste di chiarimenti, pervenute al Ministero dello sviluppo economico sugli effetti dell’abrogazione del decreto legislativo n. 109 del 27 gennaio 1992, operata dall'articolo 30 del D.Lgs. 231/2017, e sulle altre abrogazioni recate dal predetto articolo 30; il Ministero ha diramato una circolare per rispondere alle richieste degli operatori.

» Scarica circolare



Divieto di pesca delle oloturie

foto articolo Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM del 27 febbraio 2018 che pone il divieto, fino al 31 dicembre 2019, di pescare (catture «bersaglio-target» e/o «accessorie-by catch»), detenere a bordo, trasbordare ovvero sbarcare esemplari della classe Holothuroidea (comunemente detti cetrioli di mare o oloturie).
La pesca di tali esemplari stava infatti assumendo da qualche anno volumi preoccupanti soprattutto dal punto di vista della tutela ambientale.

» Scarica decreto



Convegno Avvocati Correra sulla normativa alimentare

foto articolo Eurofishmarket, in collaborazione con Laboratorio Rocchi e Tecnoconsult group, vi invita al convegno del 28 settembre 2018 con relatori d'eccezione quali l'Avvocato, prima Magistrato, Carlo Correra e l'Avv. Corinna Correra sul tema "Aggiornamenti sulla normativa alimentare: etichettatura nutrizionale, claims ed aspetti sanzionatori, il controllo ufficiale, il suo valore probatorio ed il diritto di difesa" che si terrà presso l'Agriturismo Casa Selene Savignano S/P (MO).
L’incontro intende fornire ai partecipanti una visione esaustiva e complessiva delle attuali norme che disciplinano i prodotti alimentari: sicurezza alimentare, comunicazione e presentazione nel mercato, controllo ufficiale, responsabilità civile e penale dell’operatore alimentare.

Scarica locandina

» Scarica Copertina dichiarazioni nutrizionali e claim salutistici
» Scarica Copertina Analisi sugli alimenti, valore probatorio e limiti del controllo ufficiale



Nuove denominazioni: versione semplificata

foto articolo E’ pronta la versione semplificata di Eurofishmarket, disponibile per tutti gli utenti iscritti all'area riservata, dell’elenco delle denominazioni commerciali in lingua italiana in ordine di genere e specie (anziché di denominazione scientifica) per una più facile e pronta consultazione.
Inoltre, il documento semplificato, riporta evidenziate in colori differenti le NOVITA', le ELIMINAZIONI, e le MODIFICHE rispetto alla versione previgente. Questo studio è stato utile anche a far emergere note e dubbi circa il nuovo elenco, ad esempio, Eurofishmarket, ha già segnalato alla Direzione della Pesca la questione per cui in base alla nuova divisione tabellare, sembrerebbe che si possa chiamare Baccalà solo Gadus macrocephalus (se salato e stagionato) e Stoccafisso solo Gadus morhua (se essiccato), anziché, come nella vecchia versione, entrambe le specie Baccalà (se salato e stagionato) e Stoccafisso (se essiccato).
Segnalateci eventuali altre incongruenze da sottoporre alla competente commissione presso il MIPAAF e seguiteci sul sito per rimanere aggiornati.

» Scarica elenco denominazioni commerciali semplificato di Eurofishmarket



Un Master dedicato al settore ittico a Genova

foto articolo A Genova, nel mese di giugno 2018, partirà il Master Universitario di II livello in Management della trasformazione e Qualità del Prodotto Ittico e Agroalimentare.
Il Master intende formare professionisti esperti nel settore ittico con sbocchi occupazionali come imprenditori o come dipendenti di aziende di trasformazione, aziende che gestiscono il controllo di qualità e della distribuzione, Aziende di import export, presso Associazioni di consumatori ed Istituti di Ricerca. Tra i partner anche Eurofishmarket.
La partecipazione al Master, finanziato da Regione Liguria con fondi comunitari, è gratuita.

Consulta il sito web

» Scopri tutti i dettagli per iscriverti
» Scarica il volantino



Prodotti ittici non trasformati ma additivati e miscugli: obbligo di tabella nutrizionale?

foto articolo Un dubbio che tormenta molti operatori del settore riguarda l’obbligatorietà o meno di riportare la tabella nutrizionale per due categorie di prodotti ittici: quelli freschi e/o decongelati non trasformati con aggiunta di additivo, e quelli freschi e/o decongelati misti (ad esempio pesce, crostacei e molluschi) non trasformati.
Eurofishmarket ha chiesto chiarimenti in merito alle Direzioni ministeriali competenti.
Seguiteci e abbonatevi all'area riservata del sito per rimanere aggiornati sugli sviluppi.

» Scarica interrogazione



Seafood Expo Global 2018

foto articolo
Eurofishmarket vola a Bruxelles per Seafood Expo Gloabal 2018, dal 24 al 26 aprile, la più importante fiera dei prodotti ittici a livello internazionale. Una strategica occasione per aggiornarsi su tutte le novità in questo settore. Inoltre il giorno 25 aprile Eurofishmarket sarà relatore al Convegno organizzato dal Ministero italiano delle Politiche Agricole.
Per tutti i dettagli e per mettervi in contatto con Eurofishmarket scrivete a:info@eurofishmarket.it

» Visita il sito web



Rossetto e cicerello: al via la pesca sperimentale

foto articolo Autorizzata l’attività di raccolta a fini sperimentali di Rossetto (Aphia minuta) e Cicerello (Gymnammodytes cicerelus) in Sicilia per le unità di pesca indicate nella nota della Regione n. 5789/Pesca del 06/06/2017 richiamata dal D.M. del 14 dicembre 2017.

» Scarica nota



Benessere dei crostacei: nuova interrogazione al Ministero della Salute

foto articolo La questione sul benessere dei crostacei, con riferimento in particolare alle corrette modalità di commercializzazione (esposizione, vendita e somministrazione) ultimamente è oggetto di procedimenti penali a carico di commercianti e ristoratori, con ricadute anche economiche, e può generare disorientamento tra gli operatori del settore alimentare e a volte conflitti con l’autorità competente chiamata a vigilare sulla corretta applicazione della normativa (che in questo ambito risiede soprattutto nel “Pacchetto Igiene”).
Al fine di favorire un'applicazione uniforme della normativa vigente, SIMeVeP ed Eurofishmarket, hanno proposto al Ministero della Salute, la costituzione di un tavolo di lavoro sull'armonizzazione dei requisiti per il benessere dei crostacei.
Per maggiori informazioni e per sostenere o partecipare al tavolo di lavoro scrivete ad: info@eurofishmarket.it

» Scarica l’interrogazione



Stabilimento di produzione e confezionamento: obbligo o non obbligo?

foto articolo
Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ricorda che da oggi, giovedì 5 aprile 2018, scatta l’obbligo di indicare in etichetta la sede e l’indirizzo dello stabilimento di produzione o di confezionamento degli alimenti, secondo quanto previsto dal decreto legislativo 145/2017.
Tuttavia il decreto in questione risulta, dal punto di vista legale, non applicabile poiché in contrasto con il Reg. UE 1169/11 che vieta agli stati membri di richiedere requisiti informativi obbligatori aggiuntivi se non previa autorizzazione da parte della Commissione, passaggio baipassato dal governo italiano!
Segui gli sviluppi, abbonati alla newsletter normativa di Eurofishmarket.

» Leggi anche CS MIPAAF



Frittura di pesce. Se ne parla su Rai1 a Buono Sapersi

foto articolo Nella puntata di venerdì 6 aprile dalle ore 11, nella trasmissione "Buono a Sapersi" su Rai1, Eurofishmarket è stata invitata per discutere di frittura di pesce e quindi conoscere meglio con quale specie ittiche è meglio fare questa preparazione, se le fritture presenti in commercio sono proprio tutte uguali e tante altre curiosità in merito.
Non perdetevi la puntata!

» Guarda la puntata



Sostenibilità, politica e acquacoltura: la scienza come elemento di collegamento

foto articolo L’acquacoltura italiana è in costante crescita e la domanda di innovazione si fa sentire da più fronti.
La Politica Comune della Pesca promuove lo sviluppo di attività d’acquacoltura nei territori e nei mari italiani a supporto dell’economia, dell’occupazione e quindi dei benefici sociali.
MYSUSHI , il progetto di ricerca scientifica supportato da Fondazione Cariplo che vede il coinvolgimento dall’Università di Milano-Bicocca e dall’Università dell’Insubria e la partecipazione di Eurofishmarket, ha lo scopo di realizzare formulazioni mangimistiche a partire da scarti industriali e agricoli.
Nell’ambito del progetto MYSUSHI i due centri di ricerca stanno operando per produrre microbiologicamente risorse lipidiche quali acidi grassi polinsaturi a lunga catena a partire da scarti di produzione del biodiesel.
Le aziende della filiera ittica sono state invitate a partecipare al progetto già nella fase della progettazione per contribuire alla risoluzione dei punti critici individuati dalle Università, con lo scopo di trasformare i risultati scientifici in valore concreto per il settore.
MYSUSHI non è solo un progetto per realizzare nuove formulazioni ma è un modello efficace di confronto. L’Università di Milano-Bicocca e l’Università dell’Insubria si stanno spendendo nella ricerca di partners industriali per condividere il piano sperimentale e comprendere come sfruttare i risultati.
E allora fatevi avanti, perché esserci vuol dire decidere e prendere parte all’innovazione.
Se siete interessati contattateci a info@mysushibiotech.com

» Leggi di più



Pesce spada: misure tecniche per la pesca in Mediterraneo

foto articolo
Pubblicato in G.U. il Decreto MIPAAF che stabilisce le misure tecniche per la pesca del pesce spada nel Mediterraneo.
In particolare vengono stabilite…

» Continua a leggere
» Scarica decreto



Pesca del Rossetto: distanza e profondità minime

foto articolo
Emanato Reg. UE recante deroga al Reg. (CE) n° 1967/2006 per quanto concerne la distanza minima dalla costa e la profondità minima per le sciabiche da natante utilizzate per la pesca del rossetto (Aphia minuta) in talune acque territoriali dell’Italia.

» Scarica Regolamento



Oloturie: divieto di pesca

foto articolo Approvato il decreto MIPAAF n.156 del 27/02/2018 che stabilisce il divieto di pescare (catture «bersaglio-target» e/o «accessorie-by catch»), detenere a bordo, trasbordare, ovvero sbarcare, esemplari di oloturie fino a dicembre 2019. Questi Echinodermi della classe Holoturoidea, spiega il sottosegretario Castiglione, «rischiavano di essere pescate in quantità eccessive, con il principio di precauzione siamo intervenuti invece per tutelare l’ecosistema e la biodiversità».

» Leggi anche



Torna la “Fish Week” al Master in Food & Wine Communication

foto articolo All'interno del Master in "Food & Wine Communication", nato dalla collaborazione tra l'Università IULM e il Gruppo Gambero Rosso, si terrà, per il secondo anno consecutivo, una settimana coordinata da Eurofishmarket ed interamente dedicata alla conoscenza del settore ittico con numerose testimonianze dei suoi protagonisti di eccellenza direttamente o indirettamente connessi con lo stesso per promuovere un confronto costruttivo e conoscitivo tra le aziende, i testimoni e i partecipanti al master.
Quest’ultimo ha l’obiettivo di preparare manager, professionisti ed esperti di marketing nel campo enogastronomico.
Seguite la gallery del corso sul nostro profilo facebook e su quella del Master.

» Leggi il programma e i relatori del Master



Incontro sull'etichettatura con il dott.Giuseppe De Giovanni

foto articolo Approfondimenti, novità e confronti sull'Etichettatura e presentazione degli alimenti.
La società Eurofishmarket e Laboratorio Rocchi, vi invitano il 14 Marzo 2018, al convegno con il Dott. Giuseppe De Giovanni "Approfondimenti, novità e confronti in ambito di Etichettatura e presentazione degli alimenti" che si terrà presso l'Agriturismo Casa Selene Savignano S/P (MO).
L’incontro è destinato in particolare ai soggetti che, in ambito aziendale, si occupano dell’applicazione del Regolamento (UE) n. 1169/2011 relativo alla fornitura sui prodotti alimentari delle informazioni ai consumatori, la finalità è quella di aiutare gli OSA a realizzare correttamente le etichette, e far sì che i consumatori percepiscano i messaggi nel senso voluto.
Saranno trattati anche gli aspetti metrologici e si terrà una tavola rotonda con ampio dibattito, discussioni, approfondimenti, esempi pratici aperta a tutti i partecipanti.

» Scarica locandina
» Scarica indice pubblicazione



Nuove denominazioni: baccalà o stoccafisso?

foto articolo Eurofishmarket sta elaborando una versione semplificata, che sarà disponibile a breve per tutti gli utenti iscritti all'area riservata, dell’elenco delle denominazioni commerciali in lingua italiana in ordine di genere e specie (anziché di denominazione scientifica) per una più facile e pronta consultazione.
Inoltre, il documento semplificato, riporta evidenziate in colori differenti le NOVITA', le ELIMINAZIONI, e le MODIFICHE rispetto alla versione previgente. Questo studio è stato utile anche a far emergere note e dubbi circa il nuovo elenco da sottoporre alla competente commissione presso il MIPAAF.
In particolare, Eurofishmarket, ha già segnalato alla Direzione della Pesca alcune denominazioni “dubbie”.
Tra queste, per la nuova divisione tabellare, sembrerebbe che si possa chiamare Baccalà solo Gadus macrocephalus (se salato e stagionato) e Stoccafisso solo Gadus morhua (se essiccato), anziché, come nella vecchia versione, entrambe le specie Baccalà (se salato e stagionato) e Stoccafisso (se essiccato).
Seguici sul sito per rimanere aggiornato.



Rigetti: novità per Mediterraneo e Mar Baltico

foto articolo Nuovi Regolamenti UE in materia di rigetti e obbligo di sbarco per il Mediterraneo e il Mar baltico. Per quanto riguarda il Mediterraneo viene istituita un'esenzione de minimis dall'obbligo di sbarco per alcune attività di pesca di piccoli pelagici; mentre riguardo il Mar Baltico viene istituito un piano in materia di rigetti per il salmone nel Mar Baltico.

» Scarica Reg. Mediterraneo
» Scarica Reg. Mar Baltico



Taglia minima Pesce Spada

foto articolo Pubblicato il Reg. UE che modifica i Regg. 2015/98 e 1380/2013 per quanto riguarda lo stock di Pesce spada nel Mediterraneo e stabilisce che la taglia minima rimane: lunghezza alla forca (misurata dalla mandibola inferiore) inferiore a 100 cm, o peso inferiore a 11,4 kg di peso vivo o 10,2 kg di peso eviscerato e senza branchie.

» Scarica Regolamento



Cannolicchi: proroga autorizzazione di pesca

foto articolo Prorogata fino al 31 dicembre 2019 l’autorizzazione di pesca ai fini della cattura dei cannolicchi, in via sperimentale per i soli pescherecci abilitati individuati dai consorzi di gestione, entro le 0,3 miglia dalla costa.

» Scarica Decreto



Produzione agroalimentare biologica: approvato il nuovo decreto controlli

foto articolo Il MIPAAF rende noto che è stato approvato il decreto legislativo recante disposizioni di armonizzazione e razionalizzazione della normativa sui controlli in materia di produzione agricola e agroalimentare biologica.
La norma adegua la normativa italiana alle sopravvenute leggi europee, ed ha ha i seguenti obiettivi: garantire una maggiore tutela del consumatore; assicurare una maggiore tutela del commercio e della concorrenza; semplificare e unificare in un solo testo di legge la materia dei controlli sulla produzione agricola biologica; rendere il sistema dei controlli più efficace anche sotto il profilo della repressione.

» Leggi il comunicato stampa per maggiori dettagli



CONCLUSA LA SECONDA EDIZIONE DI AQUAFARM

foto articolo AquaFarm, conclude l’edizione 2018 con una crescita impetuosa: più 55% nel numero dei visitatori rispetto all’edizione 2017, di cui circa il 20% provenienti da 32 Paesi esteri.
Un consuntivo largamente lusinghiero per la manifestazione, che ha potuto contare anche sull’aumento dell’80% dello spazio espositivo, del 50% dei marchi presenti direttamente o in rappresentanza (rispettivamente 110 e 4, il 30% provenienti dall’estero), e al raddoppio delle sale conferenze.
Grande soddisfazione è stata espressa da tutti i protagonisti della manifestazione, che in solo due edizioni è diventata il punto di riferimento in Europa meridionale e sud-orientale e nel Mediterraneo per l’acquacoltura e l’industria della pesca, oltre che l’appuntamento obbligato per tutti i professionisti delle vertical farm e dello colture fuori suolo, nonché delle applicazioni industriali e ambientali delle alghe.
Preannunciate le date della prossima edizione: 14 e 15 febbraio 2019.

» Scarica CS



Etichettatura: nuova disciplina sanzionatoria

foto articolo Finalmente pubblicato in gazzetta Ufficiale il Decreto riportante la nuova disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, e l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del medesimo regolamento.
Il Decreto in questione manda definitivamente in pensione il...

» Continua a leggere
» Scarica decreto



Buono a sapersi

foto articolo Giovedì 08/02 su Rai Uno dalle 11.00 alle 11.50 nel programma "Buono a Sapersi" si parlerà di polpi insieme ad Eurofishmarket.
Non perdetevi la puntata!

» Guarda il video



Salmonidi: continua il monitoraggio

foto articolo Con nota n° 0000417 del 10-01-2018 il Ministero della Salute ha esteso il periodo di attuazione del programma di monitoraggio su salmonidi d’acquacoltura refrigerati o congelati provenienti da Paesi dell’Unione europea fino al 31-12-2018.

» Scarica nota



MOCA : modifiche al regolamento sulle materie plastiche

foto articolo Modificato il Reg. UE n° 10/2011 riguardante i materiali e gli oggetti di materia plastica destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari, i materiali ed oggetti conformi alla versione precedente del regolamento possono essere immessi sul mercato fino al 8 febbraio 2019 e rimanervi fino all'esaurimento delle scorte.

» Scarica aggiornamento



Controlli su tonno rosso, pesce spada, sardine e acciughe

foto articolo Pubblicata la Decisione di esecuzione UE 2018/17 che modifica la decisione di esecuzione 2014/156/UE che istituisce un programma specifico di controllo e ispezione delle attività di pesca che sfruttano gli stock di tonno rosso nell'Atlantico orientale e nel Mediterraneo e di pesce spada nel Mediterraneo, e delle attività di pesca che sfruttano gli stock di sardine e acciughe nel Mar Adriatico settentrionale.

» Scarica decisione



In arrivo AQUAFARM

foto articolo AquaFarm, unico appuntamento di riferimento per la filiera dell'Acquacoltura. La seconda edizione il 15 e 16 febbraio alla Fiera di Pordenone per conoscere le tendenze del settore, le ricerche più innovative e le politiche attive per un comparto strategico.
Gli spazi disponibili nell’area espositiva, significativamente più estesa rispetto alla prima edizione, sono quasi esauriti con l’arrivo di aziende italiane e internazionali che avevano atteso di constatare il successo della manifestazione alla prima edizione prima di impegnarsi direttamente.
Tutte le partnership sono state rinnovate ed estese, da API (Associazione Pescicoltori Italiani) e AMA (Associazione Mediterranea Acquacoltori) all’Association for Vertical Farming (AVF).
Soprattutto, il programma delle conferenze, si avvia a rinnovare e superare in ricchezza e qualità quello già largamente lodato dello scorso gennaio.
Aquafarm 2018 sarà caratterizzato dalla usuale tripartizione delle tematiche generali tra acquacultura marina e d’acqua dolce, vertical farming e colture fuori suolo, e alghe ma rispetto alla scorsa edizione, sebbene le tematiche abbiano una propria chiara identità, si sono ricercate le intersezioni e le sinergie tra di esse.

» Leggi CS
» Leggi CS



Già permesso il consumo di insetti ?

foto articolo Contrariamente a quanto affermato da alcuni articoli e servizi televisivi che li annoveravano tra i novel food, gli insetti non sono ancora ammessi in Unione Europea come alimenti destinati all'uomo.
E’ stato chiarito dal Ministero della Salute che spiega come per ammetterne tale utilizzo debba essere fatta apposita domanda di ammissione nell'elenco dei nuovi alimenti al vaglio della UE, alcuni paesi hanno nel frattempo accettato il consumo all'interno dei propri confini nazionali di alcuni insetti, ma l'Italia non è tra questi.

» Scarica nota



Nuovi alimenti: completata la disciplina dei Novel Food

foto articolo Pubblicati in Gazzetta Ufficiale i Regolamenti di Esecuzione UE che danno applicazione al Reg. UE n° 2015/2283 relativo ai nuovi alimenti. Questi regolamenti stabiliscono: i requisiti amministrativi e scientifici riguardanti gli alimenti tradizionali da paesi terzi, i requisiti amministrativi e scientifici per avanzare domanda di inserimento in elenco, e l’elenco dell’Unione dei nuovi alimenti.

» Scarica tutti i Regolamenti



La Repubblica: pesce crudo si o no?

foto articolo Sul quotidiano "La Repubblica" e "La Repubblica TV" di oggi, un lungo articolo in merito ai potenziali rischi derivanti dal consumo di pesce crudo ma soprattutto informazioni su come prevenire gli stessi e tutti gli accorgimenti da adottare per gli amanti del crudo o poco cotto.
Per saperne di più: Know How Salute: pesce, quello crudo è sicuro?

» Guarda il video



Additivi: modifica sui Sorbati

foto articolo Il Reg. (UE) 2018/98 modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 1333/2008 e l'allegato del regolamento (UE) n. 231/2012, per quanto riguarda il settore ittico in tutti i campi la vecchia voce “E 200 – 202 Acido sorbico – sorbati” è stata modificata…

» Leggi di più



Zona di cattura…come deve essere indicata?

foto articolo Negli ultimi due anni, Eurofishmarket, ha ricevuto innumerevoli segnalazioni da parte degli OSA relative a disomogeneità di applicazione all'interno del territorio nazionale del requisito informativo relativo alla corretta modalità di indicazione della zona di cattura dei prodotti ittici.
Sono molte le aziende del retail coinvolte in tale situazione e soprattutto quasi tutte commercializzano prodotti ittici potenzialmente “non conformi” per il requisito suddetto.
Per ovviare al “disordine” nei reparti pescheria per quanto riguarda tale requisito, Eurofishmarket, ha richiesto alla Direzione Generale della Pesca Marittima e dell'Acquacoltura un chiarimento in merito per adempiere al Regolamento senza ambiguità interpretative

» Scarica interrogazione



Pesca Spada: fermo o non fermo pesca?

foto articolo
Prevale il Reg. UE 2107/2017 che prevede come periodi di fermo pesca del pesce spada dal 1 al 31 marzo e dal 1 ottobre al 30 novembre, oppure il Decreto MIPAAF n° 0003820 del 16/02/2017 che prevede dal 1 gennaio al 31 marzo come da Racc. ICCAT 16-05?
Vista la confusione attuale, alimentata anche da servizi televisivi fuorvianti in cui l’intervistata sbaglia ad indicare sia il periodo di fermo sia la taglia minima vigente, chiariamo che, per il momento, non è ancora in applicazione il fermo pesca e che la taglia minima vigente è di 90cm alla forca (misurata dalla mandibola inferiore) o, in alternativa, peso inferiore a 10 kg di peso vivo o 9 kg di peso eviscerato e senza branchie, ovvero 7,5 kg di peso carcassa (senza branchie, eviscerato, con asportazione delle pinne e asportazione parziale della testa).
Anche Federcoopesca fa il punto della situazione in un dettagliato articolo.

» Leggi anche



Ferme le esportazioni di pesce dal Brasile

foto articolo Il Ministero delle politiche agricole brasiliano ha sospeso temporaneamente le esportazioni di pesce verso l’Unione Europea prima che questa adottasse un divieto in via unilaterale, dopo che gli audit svolti in settembre 2017 avevano dato esito non positivo relativamente all'ispezione sanitaria delle navi e delle industrie di trasformazione.
Il Ministero è consapevole e si sta muovendo per meglio gestire l’aspetto igienico sanitario di questo settore in forte espansione.

» Leggi anche



Importazioni dalla Turchia: permane il divieto sui molluschi bivalvi

foto articolo Prolungato fino al 31 dicembre 2021, il periodo di applicazione delle misure di protezione sulle importazioni di molluschi bivalvi originari della Turchia destinati al consumo umano.
Gli Stati membri non devono consentire l’importazione nell'Unione di molluschi bivalvi vivi e refrigerati originari della Turchia, e devono effettuare controlli sulle partite di molluschi bivalvi congelati e trasformati originari della Turchia presso il posto d’ispezione frontaliero di ingresso nell'Unione delle partite interessate.

» Leggi di più



Relazione sul controllo ufficiale alimenti e bevande: i dati del 2016

foto articolo Trasmessa a Camera e Senato il 15 dicembre 2017 la relazione “Vigilanza e controllo degli alimenti e delle bevande in Italia Anno 2016” che riporta un sunto delle attività di controllo ufficiale svolte in Italia su alimenti e bevande allo scopo di verificare e garantire la conformità dei prodotti alle disposizioni dirette a prevenire i rischi per la salute pubblica, proteggere gli interessi dei consumatori ed assicurare la lealtà delle transizioni commerciali.

» Leggi di più



Richiamo prodotti non conformi: aggiornamenti per l'OSA

foto articolo Il Ministero della Salute dirama la circolare n°0047428 del 14-12-2017 recante "Aggiornamenti procedure per il richiamo, da parte degli OSA, di prodotti non conformi, ai sensi del Regolamento (CE) 178/2002" in cui si spiegano le nuove modalità di pubblicazione sul portale del Ministero dei richiami e delle eventuali revoche.

» Scarica circolare



Tonnidi dell’Atlantico: misure di conservazione ICCAT

foto articolo Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento UE che stabilisce le misure di gestione, di conservazione e di controllo applicabili nella zona della convenzione della Commissione internazionale per la conservazione dei tonnidi dell'Atlantico (ICCAT), e che modifica i regolamenti del Consiglio (CE) n. 1936/2001, (CE) n. 1984/2003 e (CE) n. 520/2007. Tra le specie interessate il Pesce Spada, vari scombridi e squali.

» Scarica Regolamento



L’operazione “DIRTY MARKET” in Toscana

foto articolo 92.000 euro di sanzioni comminate, per un totale 2.700 kg di prodotti sequestrati, 6 tonnellate di merce ritirata dal mercato.
Sono i dati in Toscana dell’operazione a livello nazionale disposta dal Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto, denominata “Dirty Market”.
La campagna, che si è svolta nel periodo delle festività natalizie è stata coordinata in Toscana dalla Direzione marittima di Livorno.
Oltre 40 militari e 13 motovedette, sono le risorse impiegate per l’esecuzione di 736 controlli, dai quali sono scaturiti 62 illeciti e 41 sequestri, tra attrezzature da pesca e prodotti ittici.
In mare, le ispezioni hanno riguardato le attività di pesca degli operatori professionali e sportivi; a terra, sono stati effettuati controlli in banchina, sulle operazioni di sbarco e sulla registrazione del pescato; sul territorio, infine, sono state passate al setaccio le operazioni di trasporto, di distribuzione, nonché vendita all'ingrosso e al dettaglio e somministrazione dei prodotti ittici. Tra gli illeciti riscontrati, violazioni riguardanti la non conformità delle informazioni date al consumatore riportate nelle etichette e, inoltre, l’assenza di documentazione attinente alla provenienza della merce.
I sequestri hanno riguardato anche quantitativi di prodotti scaduti, rinvenuti presso grossisti e ristoratori. Sanzionati anche i comandanti di alcuni pescherecci sorpresi a navigare in aree soggette a restrizione. Le imbarcazioni sono state rilevate nelle zone tutelate da vincoli per la tutela ambientale, tramite i sistemi di monitoraggio attestati nelle sale operative.
Ove possibile, i prodotti sequestrati sono stati donati ad enti caritatevoli, dopo l’autorizzazione del servizio veterinario dell'ASL per il consumo umano.

» Leggi di più



Eurofishmarket augura a tutti buone feste!

foto articolo
Eurofishmarket augura a tutti buone feste di un Santo Natale e di un felice anno nuovo.
Saremo chiusi per festività dal 23/12 al 5/01. Torniamo presto ma come ha detto anche Papa Francesco: "...occorre avere Pazienza perché quando si attende Qualcuno bisogna avere Pazienza". Buone feste!



Rossetto e Cicerello: autorizzazioni in Calabria e Sicilia

foto articolo Emanati i Decreti MIPAAF del 6 ottobre 2017 recante proroga dell’autorizzazione alla pesca del Rossetto (Aphia minuta) e del Cicerello (Gymnammidites cicerelus) con la sciabica da natante e la rete a circuizione senza chiusura, in deroga alla distanza minima dalla costa e della dimensione minima della maglia della rete nei Compartimenti marittimi della Regione Calabria...

» Leggi di più
» Scarica decreti











Errori di Stampa

Eurofishmarket segnala errori o sviste dei media rintracciate in programmi Tv, giornali, ecc.


Tonno Rosso: vietate catture accessorie
Solo parzialmente vera l’affermazione per cui “a rigor di legge, il tonno che incappi anche solo incidentalmente in una rete non può essere rigettato in mare, né tantomeno portato a terra”: per quanto riguarda il tonno pescato vivo e rigettato in mare non vi è alcuna sanzione in base al paragrafo 32 della raccomandazione ICCAT n. 12-03.

»Leggi l'articolo

30/07/2013
Altroconsumo rileva i prezzi dei prodotti ittici ma occhio all'etichetta!
Nell'articolo pubblicato da Altroconsumo sul loro sito web "Pesce Fresco dove conviene" viene fatta una indagine di mercato sui costi dei prodotti ittici freschi in Italia con la classifica dei luoghi più o meno cari. Inoltre vengono dati dei suggerimenti su come "capire l'etichetta".
Eurofishmarket segnala alcune precisazioni utili a verificare se l'etichetta è conforme o meno poiché nell'articolo sono state, a nostro parere, descritte in modo un po’ confuso.
L'articolo in questione vuole riassumere "le indicazioni che devono esserci in etichetta o sui cartellini del pesce venduto sfuso e confezionato" ma va precisata la distinzione tra i prodotti venduti sfusi oppure a libero servizio (i cd. Preincartati) che devono riportare le indicazioni obbligatorie previste dall'art. 16 del D.Lgs. 109/92 ed i prodotti venduti preconfezionati che invece devono riportare tutte le informazioni previste dall'art. 3 del D.Lgs. 109/92.
Inoltre non è stata specificata una distinzione fondamentale: denominazione commerciale, denominazione scientifica (che non è più facoltativa dall'entrata in vigore dell' rt. 58 par. 5 Reg. 1224/09, però può essere fornita tramite cartelloni pubblicitari o poster), metodo di produzione e zona di cattura, sono richieste solo per i prodotti rientranti nel capitolo 3 della nomenclatura combinata, non anche per quelli di cui al capitolo 16 della stessa ovvero preparazioni e conserve.
Ora che sapete dove costa di più o di meno e sapete leggere l'etichetta...buona spesa....

17/07/2013
Tonno rosso o tonno colorato?
Eurofishmarket si è occupata ed ha segnalato già nel 2004 la questione del tonno “colorato”, problematica riguardante principalmente il Thunnus albacares (tonno a pinne gialle), che può essere trattato con monossido di carbonio (CO) per dare alle sue carni il colore rosso, molto apprezzate dal consumatore. L’utilizzo di CO non comporta rischi per la salute del consumatore, ma sotto a un bel colore potrebbe nascondersi un pesce non più fresco.
Per approfondimenti:
Scarica l’articolo da Eurofishmarket 1/2004
Intervista a Valentina Tepedino

»Altri approfondimenti

15/02/2011
Tonno o informazione scadente?
Sul Secolo XIX viene segnalato il sequestro di 6 ton di conserve di tonno dichiarato come scadente poiché non contenente tonno rosso ma tonno a pinne gialle e/o obeso. Un Regolamento UE consente nelle conserve...Scarica il pdf
Ulteriore errore segnalatoci in merito all’articolo pubblicato: l’oggetto del sequestro non erano conserve di tonno bensì confezioni di tonno surgelate. A tale proposito Eurofishmarket sta per pubblicare una interessante indagine di mercato che comprende l’analisi legale della denominazione di vendita dei principali prodotti a marca e di marca surgelati in commercio. Volete saperne di più? Scrivete ainfo@eurofishmarket.it

»Leggi l'articolo

12/09/2011
Non facciamo di tutto il crudo un fascio!
Il Resto del Carlino del 6 settembre 2012 afferma che il cosiddetto Decreto Balduzzi vieterebbe la somministrazione del latte e del pesce crudo nelle mense, mentre il divieto è vero nel primo caso ma non nel secondo: il pesce crudo non è vietato se somministrato previo trattamento di bonifica preventiva già vigente da anni. Il decreto innova invece obbligando chi vende pesci e molluschi cefalopodi freschi, anche di acqua dolce, sfusi e preimballati a dare informazioni sulle corrette condizioni di impiego attraverso un cartello visibile.

»Leggi l'articolo
»Leggi il Decreto Balduzzi

06/09/2012
Attenzione: ci che vale per la carne non vale per il pesce!
L1articolo di Giorgio Costa su Il sole 24 ore “Pagamenti pi rapidi ai produttori agricoli ” riporta che “il surgelamento è sicuramente «un trattamento atto ad allungare i tempi di durabilità» oltre i 60 giorni ma ciò che dovrebbe valere per le verdure non riguarda le carni e il pesce che restano, anche in caso di surgelamento, "deteriorabili" prevalendo le caratteristiche organolettiche sul tipo di trattamento.” Ma si tratta di un’errata interpretazione della lettera c) del comma 4 dell’art. 62 del D.L. 24 gennaio 2012 n.1 convertito, con modificazioni, in L. 24 marzo 2012, n. 27:
4. Per «prodotti alimentari deteriorabili» si intendono i prodotti che rientrano in una delle seguenti categorie:
a) prodotti agricoli, ittici e alimentari preconfezionati che riportano una data di scadenza o un termine minimo di conservazione non superiore a sessanta giorni;
b) prodotti agricoli, ittici e alimentari sfusi, comprese erbe e piante aromatiche, anche se posti in involucro protettivo o refrigerati, non sottoposti a trattamenti atti a prolungare la durabilita degli stessi per un periodo superiore a sessanta giorni;
c) prodotti a base di carne che presentino le seguenti caratteristiche fisico-chimiche: aW superiore a 0,95 e pH superiore a 5,2 oppure aW superiore a 0,91 oppure pH uguale o superiore a 4,5;
d) tutti i tipi di latte.

Come è evidente la lettera in questione riguarda solo la carne e non anche il pesce a cui si riferiscono solo le lettere a) e b)!
Per sapere i dettagli leggi il commento di Eurofishmarket

»Leggi il commento di Eurofishmarket

25/10/2012
fishbook on apple store fishbook on android app store